Momenti di beauty al GFF: due giornaliste al trucco!

Visite: 2084

Fiorella Goffredo MakeupPrendete una giornalista con la passione per il make-up e prendete eye-liner, ombretti, blush e gloss per le labbra. Fatto? Ora metteteli insieme e scoprirete che il Giffoni Film Festival non è solo cinema e glamour, ma anche beauty!

  

 

Durante una breve pausa lavorativa, noi di Chiczone abbiamo colto in flagrante la giornalista Fiorella Loffredo in un momento di make-up super creativo! A farsi truccare, Francesca Blasi, sua collega e giornalista Ansa. Un buon motivo dunque, per rivolgere a Fiorella qualche domanda sul suo amore per il make-up!

 

Fiorella, come nasce la tua passione per il makeup?

In realtà è un mondo a cui mi sono avvicinata relativamente tardi rispetto agli standard attuali. Oggi le ragazzine cominciano a truccarsi molto presto, io ho azzardato un velo di phard e tocco di rimmel a 15 anni compiuti. Ero in quinto ginnasio, avevo una cotta per il rappresentante d’istituto e aspettavo le assemblee per poterlo vedere. E cercavo di presentami al meglio in quelle occasioni ma il quadro non era proprio dei migliori, nonostante il trucco. Poi ho perfezionato la tecnica. Mi sono appassionata ai colori, alle sfumature, ho trovato le nuance che più si adattavano ai miei occhi, al mio incarnato e ho cominciato a sperimentare. Il mio cavallo di battaglia dell’epoca era il trucco lunare: gli occhi brillavano di blu e argento e le mie amiche – le mie cavie predilette- lo adoravano. Poi, con il tempo e con l’esperienza, sono riuscita a creare il mio stile. 


Hai mai pensato di intraprendere anche la strada di una makeup artist?

Ci penso ogni giorno. Forse sarebbe molto più remunerativo del mio lavoro di giornalista. Ma purtroppo sono troppo innamorata della cronaca, del brivido che dà la notizia quando sei la sola ad averla, dell’odore della carta stampata. I pennelli, gli ombretti, i gloss sono un divertente passatempo. Anche se il mio sogno è poter scrivere anche di essi su qualche bella rivista patinata.

Ti ispiri a qualcosa in particolare nella scelta dei colori o delle sfumature quando ti trucchi?

Se si tratta di truccare gli altri, bado principalmente allo stile della persona in questione e alla circostanza per cui ha chiesto il mio aiuto (una serata speciale, una cerimonia, un pomeriggio con le amiche, ecc). Ma se si tratta di me stessa, ad ispirarmi è solo il mio umore che si rispecchia, poi, anche nell’abbigliamento, a cui cerco di adeguare il make-up. Di solito, però, la mia scelta ricade sui miei colori preferiti che sono il verde e il viola. Immancabile, poi, il blush rosato o, al massimo, color pesca.

 

Cosa pensi della cosmesi ecosostenibile?

Penso che sia la nuova frontiera del make-up. Molte aziende si stanno adeguando alla domanda, in continua crescita, di prodotti che non danneggino l’ambiente o che non vengano testati sugli animali. Antesignano in questo settore è stato il Body-Shop, brand che commercializza trucchi, creme e profumi ottimi. I prezzi, però, dovrebbero scendere un po’ in modo che potrebbero essere accessibili a tutte le tasche. 

 

Potremmo definirla una passione inaspettata o semplicemente la conferma che dietro il misterioso mondo del giornalismo non si nascondono solo microfoni e carta stampata. Cercate bene nella ventiquattrore di una giornalista: tra comunicati stampa, taccuini e penne.. non mancherà sicuramente la pochette del make-up!

 

Federica Caiazzo al GFF per Chiczone

 

http://www.facebook.com/chiczone.it

http://twitter.com/chiczoneit

 

{joomplu:148}

 

Lascia un tuo commento

Scrivi un tuo commento come ospite

0
termini e le condizioni.

Commenti